Coppa Italia Lega Pro: Falcone perde ai rigori

falcone livorno
© foto www.imagephotoagency.it

La lotteria dei rigori condanna il Livorno all’eliminazione dalla Coppa Italia Lega Pro: buona prestazione del giovane portiere della Sampdoria

Il Livorno abbandona la Coppa Italia Lega Pro ai sedicesimi di finale e concede alla Carrarese il lusso di approdare al turno successivo, che la vedrà opporsi al Padova. Altro passo fallimentare della squadra allenata da Claudio Foscarini, sconfitta solamente ai rigori dopo uno 0-0 privo di grandi sussulti e dinanzi a una cornice di pubblico certamente non delle grandi occasioni. L’unica nota positiva di un pomeriggio in ombra è la buona prestazione offerta da Wladimiro Falcone, frutto di un ampio turnover che ha costretto Mazzoni a restare a casa.
BRIVIDI E SICUREZZA – Il giovane portiere di proprietà della Sampdoria non giocava una partita ufficiale dal 30 agosto scorso, ma ha saputo prendersi la sua rivincita. Avvio terribile con il rischio di un autogol, colpevole il centrale difensivo Borghese di aver tentato un retropassaggio, poi una leggera crescita fino alla lotteria degli undici metri: Falcone si distende contro Del Nero e para, risultano però fatali ai fini del passaggio del turno gli errori degli amaranto Luci e Jelenic.