Coronavirus, Askildsen: «Cucino e mi alleno». E su Thorsby…

sampdoria Askildsen
© foto www.imagephotoagency.it

Askildsen conferma le condizioni di salute di Thorsby. E sull’isolamento precisa: «Ci alleniamo, abbiamo un programma da seguire»

Kristoffer Askildsen, arrivato alla fine del mercato di riparazione, ha rilasciato un’intervista a budsitikka.no raccontando la situazione in casa Sampdoria durante l’emergenza Coronavirus. Il blucerchiato è molto legato a Morten Thorsby, risultato positivo al test ma in via di guarigione: «All’inizio tutto andava bene. Non si poteva prevedere esattamente cosa sarebbe successo alla fine. Fortunatamente, Morten è sulla strada del miglioramento, si è sempre mantenuto in salute. Abbiamo un programma di allenamento che dobbiamo seguire e ieri ci hanno anche consegnato le cyclette. Quando il tempo è bello, posso tranquillamente sedermi fuori sulla terrazza. Cerco di migliorare in cucina, cucinando la pasta e il pollo. Stiamo facendo buoni progressi su questo fronte».

Prima dell’emergenza sanitaria c’erano gli allenamenti con la prima squadra e le lezioni di italiano: «Non riesco ancora a parlare correttamente, ma ho imparato alcune parole. È importante imparare. Prima che arrivasse il virus, avevo corsi tre volte a settimana. Thorsby è stato molto gentile. Posso chiedergli qualsiasi cosa. È bello poter parlare norvegese. Allo stesso tempo, è importante che io non sia solo con lui, va bene anche parlare con gli altri. Poi ho anche l’opportunità di provare un po ‘di italiano».