Coronavirus Genoa, Preziosi: «Ho 15 positivi, così finiamo in B»

preziosi genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Coronavirus Genoa, il presidente Preziosi teme di dover schierare la Primavera in vista degli scontri con Verona e Inter. Dubbi anche per il derby

Enrico Preziosi, presidente del Genoa, è tornato a parlare del focolaio di Coronavirus che potrebbe obbligare la squadra rossoblù a schierare pare della Primavera contro l’Hellas Verona e l’Inter. Nel malaugurato caso che la negatività continui a non arrivare molti giocatori saranno in dubbio anche la partita contro la Sampdoria.

 RISCHIO SERIE B – «Ho ancora 15 giocatori positivi, nessuno si è negativizzato, e sono quasi tutti dei titolari. Non so proprio come potremo presentarci a Verona e con l’Inter, quella di Ibra è durata 16 giorni, per noi sarebbe un disastro. Che faccio, mando in campo sei primavera? Ed il valore sportivo della partita? La Lega prevede un solo jolly, ma così rischiamo tanti 0-3 e così finiamo in B».

PROTOCOLLO – «Il nostro centro è stato migliorato e sanificato, la palestra è in aperta campagna e abbiamo superato le ispezioni federali. Perin mi disse che aveva partecipato a delle cene, come fanno tutti, probabilmente sarà partito da lì il contagio. Il rispetto del protocollo è esemplare», ha dichiarato al Corriere dello Sport.