Correa ritrova la Sampdoria, Osti: «Preferirei non giocasse»

correa lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Osti torna a parlare dell’acquisto di Correa alla Sampdoria: l’ex blucerchiato potrebbe giocare dal primo minuto al Ferraris

La Sampdoria si prepara a incontrare la Lazio tra le mura del Ferraris. Tra gli ex c’è  Joaquin Correa. Il direttore sportivo blucerchiato Carlo Osti racconta un retroscena di mercato ai taccuini del Corriere dello Sport.

TALENTO – «Dejan Vasiliev, un osservatore del nostro scouting, era andato in Argentina per seguire la Copa Sudamericana, si era innamorato di Correa ed ogni settimana ci mandava un rapporto migliore di quella precedente. Era incantato, ci convinse ad approfondire Si vedeva il suo talento puro. Un diamante grezzo, ovviamente da aspettare e far crescere. Si doveva formare fisicamente, era ancora ventenne, ma la sua classe era fuori discussioni».

SAMPDORIA – «Ci decidemmo e chiudemmo l’operazione nel giro di una settimana, anche grazie all’aiuto di Veron che ha sempre mostrato affetto verso la Sampdoria. Ora sta migliorando, ha tutto per affermarsi come topo player ed è anche un ragazzo straordinario. Se devo essere sincero preferirei non giocasse contro la Sampdoria».