Corvino sul modello Samp: «Ma quale esempio, una stortura»

corvino fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Il ds della Fiorentina Corvino stizzito: «Ma quale modello Samp, sarebbe una stortura prendere esempio. Non calpestiamo la nostra storia»

E’ un Pantaleo Corvino decisamente seccato, quello intervenuto oggi nella conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti della Fiorentina Diego Falcinelli e Bryan Dabo. Seccato dal fatto che, per costruire la squadra del futuro, qualche giornalista abbia proposto l’idea di ispirarsi ad altri modelli di successo già esistenti in Serie A: «Modelli Samp e Atalanta? Per me è una delle più grandi storture possibili che la Fiorentina debba prendere d’esempio Atalanta, Lazio, Udinese, ecc. Posso sentirlo da uno delle loro squadre, ma non da uno dei nostri. Dal mio segretario ho fatto calcolare i punti che ha fatto la Fiorentina da quando i Della Valle sono arrivati in A. Ci sono decine di punti di differenza – riporta firenzeviola.it – ma verso alcune anche cinquanta o cento. Perché non abbiamo vinto una Coppa Italia dobbiamo prendere d’esempio chi l’ha vinta?».

«Oggi il nostro settore giovanile è tra i migliori – prosegue Corvino – e abbiamo anche battuto l’Atalanta. Con Babacar abbiamo preso 10 milioni, da Bernardeschi 40 milioni… e senza contare quelli presi da Matos e gli altri ancora prima. La Fiorentina ha detto che fino ad oggi sono state fatte cose fuori da quello che si fa normalmente, con tanto di disavanzo. Ora possiamo lottare per arrivare a volte in Europa, o per non arrivarci in altre. Io non calpesto la storia della Fiorentina per queste squadre qui. Non abbiamo niente da invidiare a queste società, forse solo le strutture. Per la prima squadra abbiamo speso dai 55 ai 60 milioni per la prima squadra, il resto per il settore giovanile, strutture comprese. Oggi – conclude il ds dei viola – devo sentirmi come uno che ha sbagliato tutto ma la colpa è mia, non vostra».