Dal gol alla Samp alla fuga dal Venezuela: chi è Jan Hurtado

jan hurtado
© foto Twitter

La fuga dal Venezuela, i Mondiali U20, il gol alla Sampdoria e e l’esplosione con il Gimnasia: ecco chi è Jan Hurtado, l’attaccante nel mirino dei blucerchiati

Insieme all’operazione che porterebbe Sam Lammers a Genova, la Sampdoria sta provando a chiudere anche quella riguardante Jan Hurtado, attaccante classe 2000 in forza al Gimnasia La Plata ma attualmente in ritiro con la nazionale del Venezuela. Di origini colombiane, il bomber di El Cantón è approdato la scorsa estate nel campionato argentino ma sembra aver già attirato a sé le attenzioni di numerosi club europei, non tanto per i suoi numeri – solo 2 i gol messi a segno in questa stagione, nonostante i quasi 900 racimolati – quanto per le ottime prestazioni e la giovane età. Su di lui sono piombati Boca Juniors, Borussia Dortmund e, guardando in Serie A, anche l’Atalanta, ma la Samp sembra al momento la favorita per aggiudicarsi il suo cartellino.

Curioso come, al contrario di quanto si possa pensare, Hurtado abbia già avuto un incontro ravvicinato con il club blucerchiato, precisamente due anni. A maggio del 2017, infatti, il venezuelano aveva fatto tappa con la Nazionale U20 a Vado Ligure, per affrontare in amichevole la Primavera doriana, in preparazione ai Mondiali di categoria che da lì a poco si sarebbero disputati e che la Vinotinto non avrebbe vinto solo perché sconfitta in finale dall’Inghilterra. Non è tutto, perché al “Chittolina” l’attaccante – allora diciassettenne – riuscì a firmare anche la rete del definitivo 2-0 ai danni dei liguri, trafiggendo Titas Krapikas al 37′. Da quel match, molto probabilmente, la dirigenza della Sampdoria si è annotata il suo nome sul taccuino e ha cominciato a seguirlo con particolare attenzione, fino alle decise avances di questi giorni.

Le recenti vicende politiche che hanno interessato il Venezuela e il regime di Nicolas Maduro hanno avuto ripercussioni anche sullo stesso Hurtado. Così come molti suoi connazionali, infatti, il giocatore e suo padre hanno deciso di dire addio la propria patria e trasferirsi in Argentina: il mancato rinnovo contrattuale con il Deportivo Táchira, il suo vecchio club, gli ha causato molti problemi legali, sfociati in una dura squalifica di sei mesi da parte della Federcalcio venezuelana e una paga mensile di 40 pesos argentini (circa 80 centesimi di euro).

Dopo aver ottenuto il permesso per il trasferimento alla Federazione, il classe 2000 ad agosto scorso si è accasato al Gimnasia La Plata, società di Primera Divison che gli ha permesso con una discreta continuità di mettere in mostra le proprie qualità: i 183cm di altezza, il buon colpo di testa, la presenza sotto porta, il buon destro e la grande velocità lo caratterizzano e lo rendono al momento uno dei prospetti più interessanti del calcio sudamericano. Conquistata anche la Nazionale maggiore a soli 19 anni, a Hurtado non resta che fare il definitivo saluto di qualità approdando nel calcio europeo.