Chi è Sam Lammers, il gioiellino (quasi) strappato al PSV

sam lammers esulta heerenveen
© foto Twitter

Lammers vicino alla Sampdoria: ecco chi è l’attaccante olandese cresciuto nel PSV

Nonostante il campionato non sia neanche finito, la dirigenza della Sampdoria ha già chiuso diversi colpi di mercato e potrebbe riservarne ancora nei prossimi giorni. Dopo le firme di Erasmo Mulè, Morten Thorsby e quella recentissima di Julian Chabot, i blucerchiati sembrano ormai prossimi a presentare il quarto acquisto dell’anno per la prossima stagione: si tratta di Sam Lammers, talentuoso attaccante di proprietà del PSV ma reduce da un prestito annuale all’Heerenveen. Ad Eindhoven non sono sicuri di potergli garantire un posto da titolare, così il classe ’97 ha deciso di lasciare dopo anni i Paesi Bassi e tentare per la prima volta un’avventura all’estero.

Arrivato dal Willem nel 2010, Lammers ha compiuto tutta la trafila delle giovanili nel PSV, fino ad esordire in prima squadra ad ottobre 2016. Dopo tre presenze simboliche, in cui subentra all’ultimo minuto, l’attaccante mette a segno il suo primo gol in Eredivisie a maggio 2017, firmando il pareggio contro il Groningen. La settimana dopo, all’ultima giornata, debutta da titolare in prima squadra e non tradisce la fiducia, siglando un’altra rete: nel frattempo, la sua stagione in U21 si chiude con il notevole score di 17 gol e 4 assist. La seconda annata è quella della consacrazione, in cui il bomber di Tilburg colleziona 10 presenze in prima squadra – nonostante una sola marcatura, arrivata disputando la coppa nazionale – e si aggiudica il titolo di campione d’Olanda col PSV, senza contare gli 11 centri realizzati con l’U21. Il campionato appena terminato, che Lammers ha disputato indossando la maglia dell’Heerenveen, gli ha permesso finalmente di trovare la continuità tanto attesa e di mostrare le sue eccelse qualità (19 gol e 5 assist in 35 presenze).

Passando ad analizzare le sue caratteristiche, Lammers è un attaccante completo e dispone di tutto ciò che si richiede ad una punta moderna. 190cm di altezza, ottime abilità tecniche, nel dribbling e nel gioco aereo, ma anche la capacità di calciare senza problemi sia con il piede destro che col sinistro, ne fanno uno dei profili più interessanti nel suo ruolo a livello europeo. Lui stesso ha dichiarato in passato di ispirarsi a Ruud van Nistelrooj – l’ex bomber olandese di Real Madrid e Manchester United, fra le altre – che è stato anche suo allenatore nelle giovanili del PSV. Proprio l’ex ct della nazionale olandese ha sempre parlato di lui come un ragazzo umile, disponibile ad imparare e sempre voglioso di migliorarsi passo dopo passo: un profilo ideale per la Sampdoria, abile nel ricercare le giovani promesse e a tramutarle in calciatori affermati.