È sempre più SamPolonia: Zubrowsky e Gumny nel mirino

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria continua a pescare in Polonia: piacciono il centrocampista Jakub Zubrowski e il terzino Robert Gumny

Ormai la politica della Sampdoria in sede di calciomercato è ben chiara: acquistare giovani, spesso e volentieri all’estero perché i prezzi sono più convenienti, farli crescere e poi ricavare importanti plusvalenze dalla loro vendita per far sì che la società possa autofinanziarsi. Così sono nate, fra le altre, operazioni come quelle di Skriniar e Schick. Ma il mercato preferito della dirigenza doriana è quello polacco. Sono già arrivati in tre – Linetty, Bereszynski e Kownacki -, ma per il prossimo campionato potrebbero addirittura diventare cinque. Sì, perché secondo quanto riportato da calciomercato.com, la Samp sta seguendo ben due piste che potrebbero portare all’acquisto di altri due giocatori dall’Ekstraklasa, la Serie A polacca.

Il primo è Jakub Zubrowski, classe ’92 in forza al Korona Kielce. Centrocampista completo, abile in fase di rottura e in fase di impostazione, in patria è considerato uno dei migliori del campionato nel suo ruolo. Sul giocatore, che ha ancora due anni di contratto con la società di appartenenza, c’è anche l’Udinese. Il secondo nome è invece quello di Robert Gumny, giovanissimo terzino destro – classe ’98. Giocatore di proprietà del Lech Poznan – con un contratto in scadenza nel 2021 che rende piuttosto forte la posizione della società che ne detiene il cartellino -, dotato di ottimo piede e buona tecnica, potrebbe essere considerato dalla Sampdoria l’erede di Bereszynski, appetito da grandi squadre in Italia – Napoli ed Inter -, anche se il suo arrivo non porterebbe forzatamente all’addio del numero 24: a partire potrebbe infatti essere Sala, con il giovane Gumny destinato a crescere alle spalle del più navigato connazionale e compagno di reparto.

Articolo precedente
bonazzoli prestitoBonazzoli illumina l’Under 21: Samp, messaggio ricevuto?
Prossimo articolo
Praet SampdoriaParla l’ex intermediario di Praet: «È da Juve, ecco quanto costa»