ECA: «Effetto sismico del Coronavirus sul calcio. 2020 anno da dimenticare»

Iscriviti
© foto Db Milano 02/11/2010 - stadio San Siro vuoto / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: stadio San Siro vuoto

L’ECA (Associazione dei Club Europei) ha rilasciato una breve nota disegnando un bilancio complessivo del 2020: devastante l’effetto Coronavirus

L’ECA (Associazione dei Club Europei) con a capo il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha rilasciato una nota tirando un bilancio del 2020, con gli obiettivi per il 2021.

ECA – «A nome di tutta l’ECA, vi ringraziamo. È stato un anno come nessun altro. Mentre arriviamo alla fine del 2020, riflettiamo sull’anno più imprevedibile e impegnativo a memoria d’uomo. Quest’anno ha affrontato gravi sfide sanitarie ed economiche per tutti e nonostante la crescita del calcio negli ultimi decenni, le cose sono cambiate rapidamente con l’impatto sismico della pandemia COVID-19. Oltre agli effetti del COVID-19, le questioni sociali, come il movimento Black Lives Matter, il cambiamento climatico e l’uguaglianza di genere, sono state in prima linea nelle conversazioni in tutto il mondo. È nostra responsabilità, come club calcistici europei, continuare ad affrontare queste sfide mentre guardiamo al 2021 e ci sforziamo di rendere il gioco migliore per i club e per tutti coloro che sono coinvolti in questo meraviglioso sport. Grazie a tutti i club membri ECA e al loro staff che continuano a fare la loro parte per ispirare le loro comunità settimana dopo settimana. Vi auguriamo ogni successo per il nuovo anno».