Fernandes, niente nostalgia: «Per la prima volta in un grande club»

Lisbona fernandes
© foto www.imagephotoagency.it

Bruno Fernandes contento di essere tornato in Portogallo: «Prima volta in un grande club, lo Sporting Lisbona era il passo che mancava alla mia carriera»

Dopo una sola stagione passata all’ombra della Lanterna, quest’estate Bruno Fernandes ha lasciato la Sampdoria per accasarsi allo Sporting Lisbona. Un ritorno in patria che ha giovato alla carriera del portoghese, in grande spolvero in questa prima parte di stagione con la maglia biancoverde. Disputare la Champions League e lottare per il titolo nazionale non erano certo cose che, al momento, avrebbe potuto fare a Genova: «Lo Sporting Lisbona era il passo che mancava alla mia carriera», ha ammesso senza troppi peli sulla lingua il centrocampista. Un’annata che è partita tutta in discesa per Fernandes, già autore di ben 7 reti – alcune davvero spettacolari – tra campionato e coppe: «A livello realizzativo questo è il mio anno migliore – ha dichiarato ai taccuini di A Bola – ma è anche vero che per la prima volta gioco in un grande club, e questo facilita le cose». Insomma, la nostalgia non è certo il sentimento preponderante nell’animo dell’ex blucerchiato, che adesso si gode il momento d’oro in Portogallo.