Sassuolo, non scherzare col fuoco: Ferrari non è l’unico obiettivo

Ferrari crotone sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La necessità di arrivare a chiudere per un difensore centrale è nota anche alle squadre con cui si cerca di trattare: il Sassuolo spara alto per Ferrari

Non è un mistero che l’obiettivo principale della Sampdoria sul mercato sia quello di chiudere per un difensore centrale. Tra i tanti nomi accostati ai blucerchiati in queste settimane c’è anche Gian Marco Ferrari del Sassuolo. Le soluzioni estere sembrano essere poco praticabili, la strada che porta a Martin Hinteregger sembra irta di incognite e poco percorribile, dunque si cerca a tutti i costi di chiudere per un italiano, già pronto, da mettere a disposizione del tecnico Marco Giampaolo. I neroverdi però si sono dimostrati fin da subito reticenti a lasciar partire Ferrari affermando di voler puntare su di lui per il prossimo campionato, ma l’arrivo di Goldaniga potrebbe aver cambiato la situazione. Se da un lato ci sarebbe un’apertura a una trattativa con la Sampdoria, dall’altro il Sassuolo spara alto: non basterebbe più arrivare a dieci milioni di euro per aggiudicarsi le sue prestazioni sportive perché la cifra richiesta si aggira adesso intorno ai 12-15 milioni. Il club di Corte Lambruschini riflette in virtù della situazione a Torino, dove Luca Rossettini è ormai in uscita e attende solamente l’arrivo di Gabriel Paletta dal Milan.