Ferraris, il campo è un disastro: si valutano interventi durante la sosta

sampdoria spal ingresso
© foto Valentina Martini

Il campo di gioco del “Ferraris” è nuovamente in ginocchio: durante la sosta successiva all’Epifania si valuteranno lavori di miglioria al manto erboso

Sabato pomeriggio se ne sono accorti tutti, soprattutto l’allenatore della Sampdoria Marco Giampaolo, che a fine partita non ha perso occasione per sottolineare in modo alquanto colorito quanto le condizioni di un campo indecente abbiano impedito alla squadra blucerchiata di fare il proprio gioco contro la Spal. Il manto erboso del “Ferraris” è di nuovo in ginocchio, come era successo più e più volte nel recente passato: un prato sconnesso, giallo paglierino in alcune aree di campo, brutto a vedersi e da calpestare per chi ci deve giocare.

Un disastro, l’ennesimo, di un campo che, specialmente durante l’inverno, tende a indurirsi e a cedere piano piano, formando zolle che si alzano ad ogni passaggio dei giocatori e che rendono difficile ed imprevedibile la circolazione del pallone a terra. Ecco perché, secondo quanto riportato dall’odierna edizione de Il Secolo XIX, si stanno valutando veloci interventi per migliorare il terreno di gioco. Dopo il turno del 6 gennaio, infatti, la Serie A si fermerà per quindici giorni, momento nel quale si potrebbe provare a svolgere qualche lavoro di miglioria all’erba del “Ferraris”: nei prossimi giorni arriveranno alcuni periti, uno dei quali inviato dalla Lega Calcio, per stabilire il da farsi nelle due settimane in cui il terreno potrà essere lavorato. La speranza è dunque quella di poter tornare ad avere una superficie di gioco decente per la prossima partita interna della Sampdoria, il 21 gennaio contro la Fiorentina.