Ferrero: «Derby l’8 maggio? Magari capita il contrario dell’altra volta»

© foto www.imagephotoagency.it

L’8 maggio del 2011 a Genova si consumò una delle pagine più buie per la Samp: la squadra fatica, tanto, la classifica piange e si gioca il Derby, ghiottissimo per il Grifone per fare uno sgambetto storico ai cugini dopo oltre 60 anni di prese in giro più che legittime, basate sui numeri.

La gara, classico Derby, sta viaggiando verso un pari che alla Samp non servirebbe granché ma che sarebbe comunque un punticino da tenersi stretto, ma al 96′, a tempo praticamente scaduto, Mauro Boselli trova il gol del 2-1 per i rossoblù che chiude praticamente i conti per la lotta la salvezza. Quella gara fu arbitrata dal signor Paolo Tagliavento, lo stesso che domenica pomeriggio dirigerà il Derby numero 112 fra Samp e Genoa. Stessa data, stesso arbitro, stesso bisogno di punti per il Doria, le coincidenze sono davvero tante, e di questo ha parlato il presidente Massimo Ferrero ai microfoni di Sky Sport a margine della presentazione di “Casa Samp”: «Scaramanzia? Proprio perché sono scaramantico dico che una volta per uno non fa male a nessuno: a ‘ste cose non ci credo, credo nel calcio sano e serio. Poi nella scaramanzia ogni tanto capita la stessa cosa e ogni tanto capita il contrario…».

Articolo precedente
gasbarroni sampdoriaGasbarroni: «Se penso a Genova dico Sampdoria: spero vinca il derby»
Prossimo articolo
Casa Samp, la presentazione: «Un progetto a cui dare fiducia»