Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrero da San Vittore: «Bastava il braccialetto elettronico»

Pubblicato

su

Altre dichiarazioni di Massimo Ferrero detenuto nel carcere di San Vittore: le parole su una possibile fuga e gli arresti domiciliari

Per Massimo Ferrero domani sarà una gioranta importante: si terrà infatti l’interrogatorio di garanzia. Il giudice per le indagini preliminari di Paola ascolterà l’ex presidente della Sampdoria in video conferenza. Poi il rituale ricorso da parte dell’avvocato Giuseppina Tenga al tribunale del riesame di Catanzaro per contestare l’esigenza del provvedimento cautelare.

PERICOLO DI FUGAFerrero, dopo il suo arresto nella giornata di lunedì, ha finalmente rilasciato qualche parola: «Se volevo potevo far perdere le mie tracce quando stavo girando le puntate di Pechino Express. Non mi hanno mandato agli arresti domiciliari perché ritenevano che non era una misura adeguata. Ma se ho la Digos che mi segue da tempo e mi mettevano il braccialetto elettronico agli arresti domiciliari come potevo scappare?», riporta Il Tempo.