Connettiti con noi

Calciomercato

Ferrero: «Servono una punta e un mediano. Ramirez? Vedremo»

Pubblicato

su

ferrero sampdoria bogliasco

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, era presente all’amichevole contro il Derthona. Il punto sul mercato

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha fatto il punto sul mercato a margine del match disputato contro il Derthona a cui ha assistito. Ai taccuini de Il Secolo XIX, il numero uno doriano ha evidenziato alcune trattative da Gaston Ramirez a Omar Colley.

SEGUI QUI TUTTE LE OPERAZIONI DI MERCATO DELLA SAMPDORIA

MERCATO – «Una punta e un mediano, poi l’ossatura della squadra c’è. Ho venduto Linetty al Torino, è vero, a nove milioni e mezzo grazie a bonus facilmente raggiungibili, ma guardatevi intorno. Dalla Juventus alla Roma, all’Inter, non c’è una big che sta comprando. E tutto il calcio europeo è fermo. Questo Covid sta togliendo sicurezza e anche il calcio ne risente. Qualcosa come sempre faremo ma ci vuole pazienza e visione d’insieme».

ESUBERI – «A calcio si gioca in undici, non è come il rugby che si gioca in 15. E se contate già ora quanti difensori, centrocampisti e attaccanti abbiamo, capite che prima di comprare bisogna sfoltire. Altrimenti si rischiano solo boomerang visto che tanti finiscono per non giocare e a nessuno fa piacere»

RAMIREZ – «Di gratis non c’è niente, vedremo»

COLLEY – «Ma perché dovrei regalarlo? Sapete quanto sta trattando De Laurentiis per la possibile cessione di Koulibaly? Di che parliamo»

 

Advertisement