Ferrero su Giampaolo: «Non trattengo chi non ama la Sampdoria»

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Sampdoria fa chiarezza sul futuro di Quagliarella e Giampaolo. Poi parla dello striscione esposto dai tifosi della Roma

Dopo il divertente show sul palco dell’evento Football Leader, il presidente Massimo Ferrero ha affrontato i temi caldi in casa Sampdoria. A partire dal futuro di Fabio Quagliarella: «Sono molto felice di avere Quagliarella e credo che invecchierà alla Sampdoria. Se poi mi chiede di andare via, ci mettiamo seduti a un tavolo e ne parliamo. Voglio avere un calciatore fortemente motivato, con cuore, gamba e testa».

Ferrero, poi, spiazza tutti sul possibile addio di Marco Giampaolo: «Ha un altro anno di contratto, lunedì ci incontreremo e valuteremo il futuro in comune accordo. Non cerchiamo un nuovo allenatore, perché Giampaolo può restare. Casomai, sono gli altri a cercare noi perché siamo un club ambito. Milan? Se Giampaolo preferisce altri lidi, lo lascerò andare. Non trattengo chi non ama la Sampdoria». Infine, due parole sullo striscione che i tifosi della Roma hanno esposto in suo onore, invocandolo al posto di James Pallotta: «Mi hanno commosso, sono felice da romano e romanista. Adesso i miei tifosi si arrabbieranno, però l’azienda è mia, io sono un imprenditore che non andrà mai contro la Sampdoria che è il cuore mio, il sangue mio, e venti ore di lavoro al giorno. Ma sono cresciuto a Roma, cosa devo fare?».