Ferrero sul disastro Italia: «Uno scenario che si commenta da solo»

ferrero sampdoria
© foto Valentina Martini

Ferrero non usa mezzi termini per descrivere il disastro dell’Italia: «Non servono commenti, sono molto provato e triste»

L’Italia è fuori dal Mondiale in Russia, un risultato sportivo per il quale si sono utilizzati epiteti forse un po’ forti, come apocalisse o catastrofe, ma che sicuramente, da un punto di vista prettamente sportivo, rappresenta una sconfitta senza precedenti. Una sconfitta per tutto il calcio italiano, non solo per i 14 che ieri hanno calcato il campo o per l’allenatore che ha provato a guidarli, una debacle che forse potrebbe servire a far scattare la scintilla per ricostruire dalle fondamenta un movimento calcistico che non funziona più, testimoni ne siano gli ultimi tre Mondiali dopo la vittoria azzurra in Germania nel 2006: fuori ai gironi nel 2010, fuori ai gironi nel 2014, neppure qualificati nel 2018. Un declino inesorabile, commentato anche dal presidente della Sampdoria Ferrero, che ieri era in tribuna a San Siro: «Abbiamo davanti uno scenario che non ha bisogno di commentiha affermato il numero uno blucerchiato ai microfoni di Rai Sport -, che si commenta da solo. Siamo fuori dai mondiali e questa è una giornata molto particolare per me, perché io sono uno sportivo e sono italiano, perciò sono molto provato e molto triste».

Articolo precedente
polonia bereszynskiMondiale, i giochi sono fatti: i blucerchiati che andranno in Russia
Prossimo articolo
Ventura, l’Italia come la Sampdoria: un deludente fallimento