Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrero torna in libertà, l’avvocato: «Potrà muoversi e telefonare»

Pubblicato

su

L’avvocato Nicola Carratelli spiega le conseguenze della decisione del GUP di Paola e i successivi passi dopo il rinvio a giudizio

Massimo Ferrero è tornato in libertà. Questa la decisione del GUP del Tribunale di Paola contestualmente al rinvio a giudizio. Nicola Carratelli, avvocato dell’ex presidente della Sampdoria, ha fatto il punto sul processo a Il Secolo XIX.

LIBERTA’ «Quando gli ho dato la notizia è scoppiato in lacrime. Non avrà più nessuna limitazione, eccetto quella di non potere ricoprire cariche imprenditoriali. Potrà muoversi dove vuole, telefonare e parlare con chi vuole».

SALUTE«Questi sei mesi lo hanno molto provato e hanno condizionato la sua salute. Con questa decisione del Tribunale di Paola gli è stata restituita la libertà di dignità. Questo spiega anche le sue lacrime».

RINVIO A GIUDIZIO«Nelle prossime settimane dovremmo preparare l’elenco dei testi e dei consulenti, analoga iniziativa sarà presa dalla Procura».