Ferrero vuole le riforme: «Non scordiamoci dei tifosi»

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ferrero a ruota libera a margine dell’elezione del nuovo presidente della FIGC: «Bisogna dare una svolta a questo calcio»

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha parlato dell’elezione del nuovo presidente della FIGC Gabriele Gravina e della situazione in cui si trova il calcio italiano: «Mi aspetto che vengano prese decisioni, fino ad oggi mi pare di esser stato su Scherzi a Parte. Prima la Lega, che io chiamo “Slega”, è stata commissariata. Ora mi auguro che il candidato della FIGC possa dare una svolta a questo calcio, a questa federazione, perché nessuno si accorge che qua parliamo di sedie e poltrone ma stiamo perdendo clienti. Gravina? È una persona perbene, ma deve fare le riforme».

«Il calcio va riformato in tante piccole cose, perché ogni anno perdiamo tanti tifosi. Va bene che il calcio vive di televisioni, ma non scordiamoci che è l’unico sport che riunisce 70/80mila persone. Ieri a Milano ho visto un grande spettacolo, ma a Roma per esempio non la vedo più questa festa perché i tifosi sono delusi. Siamo la Lega A, diamo 150 milioni di euro a Dilettanti e Lega Pro, ma loro hanno la maggioranza e noi la minoranza. È uno scherzo. Noi paghiamo e prendiamo gli schiaffi, siamo nel paese delle meraviglie. La Lega Nazionale Dilettanti prende i soldi dalla Lega A, per questo dovrebbe essere subalterna. È come se noi comprassimo i vestiti a una persona e questa ci prende a schiaffi. La prima riforma da fare è proprio questa».

Articolo precedente
Primavera streamingPrimavera, Sampdoria-Genoa in streaming: come vedere la partita
Prossimo articolo
Primavera streamingPrimavera, Sampdoria-Genoa 2-0: highlights e pagelle