Fiorentina, Iachini: «Passo indietro contro la Sampdoria»

iachini sampdoria fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Iachini ha parlato al termine del match contro la Sampdoria: le dichiarazioni del tecnico della Fiorentina

Giuseppe Iachini, allenatore della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match contro la Sampdoria.

LEGGI ANCHE – Fiorentina Sampdoria: gli highlights del match

PRESTAZIONE – «Rispetto alle prime due uscite è stato qualche passo indietro, anche se all’inizio siamo partiti bene. Poi abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo in mezzo, e questo ha creato un’eccessiva tensione. Non deve accadere. Abbiamo preso gol su un episodio sfortunato ed evitabile, provando comunque a far male là davanti. Dopo esserci riusciti abbiamo preso un gol che non possiamo assolutamente permetterci: peccato perché la squadra ha provato a rimediare fino in fondo».

ASSENZA RIBERY – «Parliamo di uno di quei giocatori di caratura importanti anche per la personalità. Oggi ne mancavano anche altri, ma non può essere una scusa o un alibi. Dobbiamo renderci conto che certe cose possono accadere: dobbiamo essere quelli visti nelle prime due partite. Gli errori tecnici di troppo hanno fatto sì che la Samp che veniva così tanto addosso abbia creato problemi».

CHIESA – «Io non ho avuto indicazioni particolari, Chiesa sta lavorando bene e si sta impegnando. Stasera ha giocato come nelle altre partite. Ad oggi fa parte della nostra squadra ed è sceso in campo senza che nessuno della società mi abbia detto qualcosa, non c’è nulla di ufficiale o di definitivo».

CESSIONE – «Ne parleremo con la società: ci siamo detti di fermare il discorso sul mercato, perché abbiamo tanti giocatori interessati da queste situazioni. Non è buono giocare partite impegnative in mezzo a tutte queste voci, che danno noia e fastidio al gruppo. Nei prossimi giorni valuteremo uscite e entrate».