Connettiti con noi

Hanno Detto

Florentia San Gimignano, Mutolo: «Storia interrotta per colpa della Sampdoria»

Pubblicato

su

Il titolo sportivo della Florentia San Gimignano è stato acquisito dalla Sampdoria: le parole di Mutolo, ex coordinatore dell’area sanitaria del club

Sergio Mutolo, ex Coordinatore dell’area sanitaria della Florentia San Gimignano, ha scritto un lungo resoconto sul club toscano il cui titolo sportivo è stato acquisito dalla Sampdoria.

«Sono stato, per due (meravigliosi) anni, coordinatore dell’area sanitaria della Florentia San Gimignano. La storia del club, una delle più belle storie del calcio femminile italiano, si chiude in modo brusco con la cessione del titolo sportivo alla Sampdoria. Quello compiuto dalla società neroverde è stato e sarà nel tempo, comunque, un capolavoro calcistico. Merito di un gruppo di lavoro che ha saputo dare vita, alla periferia del sistema calcio femminile, a un progetto innovativo.

Un gruppo, artefice della splendida cavalcata in Serie A Femminile (la partecipazione alla Final Four della Primavera è stata la ciliegina sulla torta), formato da professionisti che sono innanzitutto innamorati follemente del calcio e di ciò che rappresenta. Inseparabili compagni di viaggio in una straordinaria avventura. L’impresa compiuta dalla Florentia San Gimignano resterà, sempre e per sempre, scolpita nei cuori di quanti vi hanno preso parte attiva. Comprese le giocatrici, per le quali rimarrà un’esperienza “speciale”. Così pensiamo. Anzi, ne siamo certi.

Il passato è un trampolino di lancio verso il futuro. Rende il presente un passaggio transitorio. Tutto ciò che noi siamo, è qui e ora. Hic et nunc, come dicevano i latini. L’Hic et nunc dei protagonisti di un’annata indimenticabile, a prescindere dall’esito imprevisto, sarà il volano per andare avanti.

La Florentia San Gimignano ha chiuso in bellezza il campionato e la sua bella storia vissuta sul campo. Il brutto finale extra-calcistico non fa testo, non scalfisce minimamente l’impresa. Il gruppo di lavoro è già pronto per affrontare e superare nuove, meravigliose sfide. Il bello deve ancora venire».