L’ex Foggia: «Lazio capirà se il derby ha lasciato segni»

pasquale foggia sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Pasquale Foggia, doppio ex di Sampdoria-Lazio: «Utile a Inzaghi per capire se il derby ha lasciato segni»

Oltre che essere stato tra i protagonisti dell’ultimo ritorno in Serie A della Sampdoria, Pasquale Foggia è anche un doppio ex della prossima sfida contro la Lazio. Al termine della stagione 2011-2012 non venne riscattato e fece così ritorno al club biancoceleste, di cui aveva già vestito la maglia per vari anni: «Sarà molto difficile questa partita per il gruppo di Inzaghi – esordisce ai taccuini del sito ufficiale – conosco Giampaolo e prepara le partite maniacalmente. Lui fa giocare molto bene le sue squadre ed, inoltre, i blucerchiati vengono da un buon momento. E’ una sfida che si giocherà in un ambiente molto caldo, sarà importante per il tecnico biancoceleste: potrà capire che tipo di reazione avranno i suoi ragazzi. La Lazio si giocherà l’esito della partita nei primi 20 minuti, nell’approccio; quest’ultimo sarà fondamentale per capire se i calciatori saranno mentalmente nella partita, o se il derby avrà lasciato qualche segno».

MODULO – Dopo aver speso parole al miele per la qualità degli attaccanti laziali, Foggia passa a parlare della sistemazione tattica da adottare al “Ferraris”: «4-3-3? Credo che Inzaghi farà scendere in campo i suoi con questo modulo per sfruttare le ripartenze con i due esterni. Il tecnico è molto bravo sia nel leggere le partite in corso che nel prepararle a seconda dell’avversario. Questa è una caratteristica molto importante per un valido allenatore. Molti tecnici effettuano cambi scontati – spiega – regolandosi su un solo sistema di gioco. Simone, invece, in questo è molto capace. Dal momento in cui i calciatori assimilano più moduli, questo diventa un punto a favore della squadra».