Connettiti con noi

Gli Ex

Sampdoria, Flachi: «Sono tornato bambino. Ho voglia di fare gol»

Pubblicato

su

Francesco Flachi, ex calciatore della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul suo ritorno in campo

Intervistato dal Corriere della Sera, Francesco Flachi, ex attaccante della Sampdoria, ha parlato del suo ritorno in campo dopo la lunga squalifica. Le sue parole.

SQUALIFICA – «Sono tornato un bambino, debutterò il 13 febbraio se il mister me lo concederà. I dodici anni di squalifica mi hanno fatto bene al corpo e allo spirito. Ho scontato la pensa per intero, senza drammi o vittimismi. Tutta colpa mia, mi sono complicato la vita e ho buttato alle ortiche una bella carriera. Chi sbaglia deve pagare. E ora torno in campo con una vogllia immensa di sfondare la rete».

DEBUTTO – «Sarà una bella partita. Se entro voglio fare gol. Mi sento bene, corro e mi diverto, non vedo l’ora di scendere in campo».

PASSATO – «Non bisogna mai dimenticare, i primi anni di squalifica sono stati tremendi. Ti mancano gli stadi, l’agonismo e i tifosi. Qualcuno mi trattava da drogato. Ho sbagliato ma non sono mai stato un tossicodipendente. Non è facile perdersi quando hai assaporato il sapore del successo. Però, grazie anche agli amici, sono stato bravo e mi sono ricostruito una vita».

IMPRENDITORE – «Uno dei due locali era aperto di giorno, l’altro di sera, c’era da faticare. Nella mia vita non avrei mai pensato di fare il paninaro, invece mi sono divertito. Il calcio mi è sempre rimasto in testa. facevo l’opinionista in una radio locale e mi allenavo per il nuovo debutto Quegli anni mi hanno insegnato a risorgere, anche grazie ai miei figli».

FUTURO – «A giugno inizierò il corso per diventare allenatore, ma mi sento ancora calciatore. Ho voglia, fiato e un bel piede per poter sfondare la rete».