Giampaolo e Kownacki: il primo giudizio del tecnico

Dawid Kownacki si è unito al ritiro e inizialmente ha lavorato a parte: adesso si è inserito in gruppo, il primo commento di Giampaolo

Dawid Kownacki, dopo Caprari, è il secondo rinforzo offensivo che la Sampdoria ha messo a disposizione del tecnico blucerchiato. Arrivato a Ponte di Legno, inizialmente, si è dedicato ad allenamenti personalizzati prettamente focalizzati sulla preparazione fisico-atletica, solo in un secondo momento poi si è unito alla squadra iniziando quindi ad entrare negli schemi tecnici di Giampaolo. Se con Caprari non ci sono problemi, il ragazzo ha già dimostrato di essere pronto e con delle caratteristiche congeniali al gioco di Giampaolo nonché italiano e quindi molto più semplice a livello comunicativo, per quanto riguarda il polacco dallo straordinario talento tecnico è necessario molto lavoro. I calciatori polacchi sono molto concreti e non hanno problemi ad adattarsi, l’unico limite è quello legato alla lingua. Per Kownacki servirà un po’ di tempo per comprendere le indicazioni tecniche del mister, sicuramente avvantaggiato dalla presenza di Linetty e Bereszynski. La prima impressione è comunque buona, anche se Giampaolo è sempre molto cauto nel dare giudizi, come afferma ai microfoni di Primocanale in relazione alla giovane punta proveniente dal Lech Poznan: «Kownacki è ancora giovane, un ragazzo, deve farsi». Nessun dubbio che con tutto il ritiro davanti a se e la possibilità di crescita si farà trovare pronto al nastro di partenza del campionato di Serie A.

Articolo precedente
Schick sampdoriaSchick-Juventus, solo rimandato? I bianconeri aspettano gennaio
Prossimo articolo
Sampdoria CremoneseTim Cup 2017/2018: le date e il tabellone