Giampaolo: «La squadra deve avere questa consapevolezza»

giampaolo sampdoria
© foto SampNews24

La conferenza stampa di Marco Giampaolo.

Una vittoria ottenuta nel finale dopo lo svantaggio di due reti. La Sampdoria di Marco Giampaolo dimostra ancora una volta il carattere che la contraddistingue. Andata sotto di due reti per disattenzioni difensive, la squadra blucerchiata riesce ad acciuffare il pareggio nei minuti finali, riuscendo a ribaltare la partita dal dischetto con Luis Muriel, autore di una doppietta, dopo il primo gol di Fabio Quagliarella. Il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, commenta in conferenza stampa: «La partita è stata molto tattica, equilibrata, mi aspettavo di trovare un Sassuolo attento ai particolari, una squadra molto sotto la linea della palla in grado di andare a chiudere gli spazi fra le linee, appunto per questo pensavo che la partita sarebbe stata molto difficile. Ci siamo ritrovati sotto di due gol immeritatamente perchè la partita si era sviluppata su un grande equilibrio. Questa è stata un’impresa, la squadra non ha mai perso la lucidità anche quando siamo andati a ricominciare di due gol la squadra è sempre stata lucida, senza il supporto del nostro pubblico straordinario probabilmente non avremmo vinto.

Il modo di giocare è stato maturo, consapevole, dove non bisognava dare vantaggio agli avversari. Questi sono concetti che ripetiamo sempre, non dare all’avversario vantaggi psicologici o tecnici, tutte le partite si sviluppano su un piano di equilibrio. Vorrei sottolineare la lucidità con cui la squadra si è messa lì a giocare dopo lo svantaggio. Questo insieme al sostegno dei tifosi fa sì che tu riesca a fare queste imprese sportive. La squadra è sempre stata molto concentrata, abbiamo commesso qualche errore tecnico anche dovuto al campo, va sistemato il manto erboso che forse è il peggiore della Serie A e per giocare bene servono anche i presupposti. Qualche errore tecnico lo abbiamo commesso perchè la partita era chiusa, pochi spazi, si deve cercare di migliorare sempre. Questa è una squadra giovane, loro si giocano la partita perchè sono più irrazionali, questo ha dato alla squadra i presupposti per cambiare il risultato.

La squadra forse ha raccolto quello che meritava di raccogliere prima. Questi risultati ci danno morale, fanno sì che cresca l’autostima in ognuno dei calciatori, individualmente e come squadra. Danno strumenti importanti per continuare a lavorare e migliorare. Questa squadra deve pretendere sempre un po’ di più da loro stessi, questo significa procedere attraverso un processo di crescita per acquisire sempre maggiore consapevolezza, quindi bisogna stare a testa bassa e pedalare e accrescere la consapevolezza della squadra».