Giampaolo contro Montella: la sfida alle figurine rossonere

© foto www.imagephotoagency.it

Montella torna tra le mura del Ferraris per affrontare la Sampdoria di Giampaolo: statistiche e curiosità sul confronto tra i tecnici

Prima partita contro una big per la Sampdoria, se togliamo la Fiorentina incontrata quando non era ancora rodata. Il Milan è un avversario ostico che, complice in sede di mercato l’aver cambiato molto, ha tuttavia subito un inizio stentante. Montella ha praticamente 9/11 della sua formazione diversi rispetto alla scorsa stagione e, quando ha incontrato squadre più organizzate a livello di gioco come la Lazio, ha spesso fatto dei passi falsi. Riuscirà Giampaolo con il suo gioco tattico e organizzato a mandare in crisi la compagine rossonera? Vediamo quali sono le statistiche che vedono il confronto dei due allenatori.

1. Intrecci in panchina

Solo quattro volte i due tecnici si sono trovati faccia a faccia, di cui tre con la Sampdoria al centro. L’unico precedente diverso è Catania-Cesena, vinto da Montella con una rete di scarto. L’intreccio diventa interessante a partire dalla stagione 15/16 quando l’attuale allenatore del Milan subentra a Zenga sulla panchina dei blucerchiati. Lo scontro con Giampaolo avviene alla ventinovesima giornata, il tecnico di Bellinzona all’epoca guidava l’Empoli: quel match finisce in pareggio seppure fosse la Sampdoria ad aver conquistato il vantaggio iniziale e sprecato tutto a pochi minuti dalla fine. Nella stagione 16/17 Montella saluta la Sampdoria e Giampaolo abbandona l’Empoli: il primo si accomoda sulla panchina rossonera, il secondo arriva in blucerchiato. I risultati sul campo vengono divisi equamente: una vittoria per uno e ognuno nello stadio dell’altro.

2. I 9 precedenti contro la Sampdoria e… in blucerchiato!

Montella, in generale, ha affrontato i blucerchiati per ben nove volte, con tre squadre diverse. Il primo scontro risale al 10/11, Roma-Sampdoria: partita vinta dai giallorossi per 3-1. Il suo ruolino personale recita: cinque vittorie, due pareggi e due sconfitte. I numeri più consistenti li ha da allenatore della Fiorentina. Con la squadra viola subisce anche la prima sconfitta: nel campionato 14/15, la Sampdoria si impone per 3-1 con le reti di Palombo, Rizzo ed Eder. Quando allenò la squadra doriana Montella non ebbe molta fortuna. Subentrato a Zenga ha perso ben 15 partite, ne ha pareggiate e vinte solo sei, totalizzando 24 punti. Con il senno di poi ha dimostrato di non essere un allenatore capace a lottare per non retrocedere e molto rigido sui suoi schemi di gioco, magari non adatti ad una realtà come quella della Sampdoria.

3. Giampaolo e il Milan

I precedenti di Giampaolo contro il Milan non sono proprio rassicuranti, sebbene l’ultimo in ordine cronologico sia una vittoria. Quella partita è l’unica che il tecnico doriano ha vinto contro i rossoneri: nel suo palmares figurano, purtroppo sette sconfitte e tre pareggi. C’è anche da sottolineare che le sconfitte sono risalenti al periodo tra la stagione 2006 fino al 2011. Più di recente, dalla stagione 15/16, sono due sconfitte, un pareggio e una vittoria. Non si può infatti tacere il fatto che quando Giampaolo ha a disposizione giocatori abili e consoni alla sua struttura di gioco riesca a imporsi anche contro squadre più forti sulla carta. Diversamente con organici non esattamente perfetti fa fatica come qualsiasi altro allenatore.