Giampaolo: «Domenica servirà la miglior Sampdoria»

© foto www.imagephotoagency.it

Marco Giampaolo in conferenza stampa dalla sala del Mugnaini di Bogliasco prima della partenza dei suoi per la sfida di domenica tra Sampdoria e Fiorentina al Franchi

L’impegnativa trasferta di Firenze potrebbe portare in casa Sampdoria punti importantissimi per fermarsi in piena serenità nella pausa, per ripartire così con l’impegno casalingo contro il Sassuolo.

UN PASSO INDIETRO – Si comincia con uno sguardo al passato, la vittoria contro l’Inter. Che da gran parte dei media è stata affrontata in un certo modo, a dire di mister Giampaolo: «Mediaticamente si è dato più risalto alla sconfitta dell’Inter, ma conta aver vinto quella partita». Quindi il fattore collettività, vero punto di forza dei blucerchiati: «Punto sempre alla collettività, sapendo che le qualità dei singoli sono importanti per impreziosire la squadra. L’Inter aveva in campo grandi individualità, ma la capacità di saper essere collettivo a volte riduce il gap. Questa vittoria è parte del processo di crescita del collettivo».

L’AVVERSARIO – Quindi la testa ora al futuro, la sfida contro la Fiorentina, uscita vincente dalla gara di ieri in Europa League: «Fiorentina e Napoli sono insieme le squadre che palleggiano meglio, seppur con idee di calcio differenti. La Fiorentina ha grandi individualità e sappiamo che sarà complicato affrontarla perché non dà riferimenti. Per fare risultato a Firenze servirà la miglior Sampdoria».

NON SOLO CALCIO – La partenza anticipata della Sampdiroria da Genova si deve infatti a un incontro molto importante che purtroppo era stato rinviato nelle scorse settimane: quello con Papa Francesco a Roma: «Al di là della fede, l’incontro con Papa Francesco è un privilegio che non capita tutti i giorni».

PRIMA DI TUTTO LA DIFESA – Spesso sotto torchio, la difesa blucerchiata ha retto più che bene contro l’Inter. E secondo il mister la chiave del successo è stata proprio quella: «Non prendere gol con l’Inter è stato importante per vincere la partita. Al giorno d’oggi si fanno molti più gol che in passato, sono poche le partite che finiscono sullo 0-0». Come già detto, contro i viola non si potrà scherzare: «La Fiorentina dello scorso anno mi piaceva molto, sarà complicata questa partita perché hanno più soluzioni per far male. Servirà una gara eccellente perché hanno idee e giocatori straordinari come Ilicic, Tello, Kalinic e Borja Valero».