Gli inglesi allo scoperto: Aquilor Capital è il fondo che vuole la Samp

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Reso noto in nome del fondo inglese interessato alla Sampdoria: si tratta di Aquilor Capital

Si è sempre saputo che, nella corsa all’acquisto della Sampdoria, oltre agli americani di York Capital Management, si sono interessati almeno altri tre potenziali acquirenti. Una cordata di imprenditori italiani, un fondo arabo e un fondo inglese. Il nome del fondo inglese, arrivato dopo l’hedge fund statunitense e dunque leggermente penalizzato nella trattativa con Massimo Ferrero, è però sempre restato avvolto nel mistero. A svelare l’identità dei potenziali compratori è Il Giornale: si tratta di Ufp Aquilor Capital, fondo di investimenti basato a Londra, ma attivo nei principali centri economici del mondo: Ginevra, Dubai e Melbourne.

Guidato da Stephane Mardel, Aquilor Capital conta fra le proprie fila anche Marko Soldo, croato con una vasta esperienza nella gestione di capitali d’investimento e nella gestione di società sportive – attualmente Chief Executive Officer, cioè amministratore delegato, di Aquilor Capital. Per il momento, il ruolo del fondo inglese resta secondario, defilato. La prima opzione di Ferrero restano gli americani di York Capital, con i quali si è già scavallato uno dei punti cruciali della trattativa, la due diligence – l’analisi dei conti.

Certamente però l’interesse di un altro fondo, al quale adesso si può dare un nome, consegna a Ferrero un vantaggio non trascurabile in sede di contrattazione: il presidente blucerchiato potrebbe infatti far valere l’interesse di un altro compratore per alzare il prezzo. E se la trattativa con gli americani dovesse per qualche motivo arenarsi o naufragare, ecco che all’orizzonte si profilerebbe immediatamente una nuova opportunità di cessione, anche se, a questo punto, i tempi per un eventuale closing e per il passaggio di mano del club rischierebbero di allungarsi notevolmente.