Gravina: «Il calcio ha sempre tutelato la salute dei tesserati»

gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

Anche il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina ha delineato la sua posizione in relazione al focolaio che ha colpito il Genoa

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, è intervenuto a proposito della questione Coronavirus che ha colpito lo staff e la squadra del Genoa: sono 15 in totale le persone risultate positive al test-tampone.

LEGGI ANCHE – Le dichiarazioni ufficiale del direttore sportivo del Genoa

«Il calcio ha sempre agito per la tutela della salute e continuerà a farlo. Nonostante quanto avvenuto negli ultimi giorni, l’attenzione e la responsabilità messe in atto dalla Figc, dalle Leghe, dai club e dagli arbitri hanno confermato la serietà del mondo del calcio nel suo complesso. C’è stata una proficua collaborazione con le istituzioni, da sottolineare anche il grande sforzo di tutti i protagonisti del nostro mondo nel limitare la diffusione del virus. Seppur determinati nel portare avanti le competizioni sportive il nostro agire è sempre ispirato alla tutela della salute dei tesserati. La decisione della Lega di Serie A sulla linea di condotta in caso di indisponibilità di calciatori a causa del Covid va letta proprio in questo senso».