Hellas Verona-Sampdoria, Giampaolo amaro: «Partita dai due volti»

giampaolo sampdoria
© foto Valentina Martini

Hellas Verona-Sampdoria si chiude sul risultato di pareggio a reti inviolate. Giampaolo contento a metà

Non è stata una bella partita, Sampdoria e Hellas Verona hanno cercato di trovare la via del gol ma si sono annullate a vicenda: al triplice fischio finale il tabellone era ancora sullo 0-0. Come preventivato dal tecnico blucerchiato non è stata una partita facile. Il Verona, con la forza della disperazione, riesce letteralmente a strappare un punto alla Sampdoria che, grazie a un Puggioni in grande spolvero, non rischia mai veramente di subire gol. Tanta sfortuna davanti con Quagliarella che non inquadra la porta, Caprari impreciso e sciupone, Zapata affamato ma sfortunato. Giampaolo, intervenuto al termine, è contento a metà per la gara: «È stata una partita dai due volti, nel primo tempo abbiamo faticato a trovare le giuste linee di passaggio, nella ripresa ci siamo espressi decisamente meglio. Il rammarico è non aver giocato tutta la gara come nella ripresa. Il loro portiere è stato molto bravo, siamo stati anche sfortunati nel finale, ma abbiamo finito in crescendo, quindi posso affermare che è stato compiuto un passo in avanti sotto tanti punti di vista. Sono meno soddisfatto di quando si vince, ma prendo questa gara come una nuova esperienza che ci sarà utile per il futuro. Il turnover è obbligatorio quando si giocano tre partite in pochi giorni, purché la squadra rimanga equilibrata e competitiva. Milan? Abbiamo pochi giorni per prepararla, ma ora pensiamo a recuperare le energie».