Holding Max, Ferrero pensa alla cessione: anche la Sampdoria nell’operazione

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Holding Max, la famiglia Ferrero valuta la cessione: anche la Sampdoria rientrerebbe nel “pacchetto” dell’operazione

Massimo Ferrero resta in attesa di conoscere il destino di Eleven Finance e Farvem Real Estate, le due società a cui fanno capo rispettivamente il ramo cinematografico e immobiliare della sua famiglia. Entrambe hanno presentato domanda di concordato in bianco al Tribunale di Roma, ma per via dell’emergenza Coronavirus le udienze devono ancora essere fissate e forse slitteranno a fine luglio.

Nel frattempo, però, i Ferrero non sono rimasti con le mani in mano, ma si sono mossi affidandosi al commercialista di fiducia, l’ormai noto Gianluca Vidal (che si era occupato della poi naufragata trattativa per la cessione della Sampdoria al gruppo Vialli). Qualcosa bolle in pentola: nelle ultime due relazioni periodiche, la quarta di Eleven e la quinta di Farvem, presentate al tribunale fallimentare è scritto: «Sono state avviate con la controllante (Holding Max, ndr) e con soggetti terzi interlocuzioni volte a sollecitare un intervento di finanza esterna funzionale alla proposta concordataria. Le trattative hanno individuato una ipotesi sostanzialmente percorribile che auspicabilmente a breve troverà espressione in una formalizzazione unilaterale da parte della controllante».

In ambienti finanziari, svela Il Secolo XIX, gira voce che Ferrero e Vidal stiano valutando la possibile cessione di Holding Max, la capogruppo che controlla tutte le società di famiglia, compresa ovviamente la Sampdoria: questo spiegherebbe i rumors sul club blucerchiato emersi negli ultimi giorni, poi seccamente smentiti dal Viperetta. La Samp, se fosse così, non sarebbe l’oggetto diretto della trattativa, ma “sarebbe compresa nel pacchetto” in quanto controllata da Holding Max. Le voci sui possibili acquirenti vanno dalla coppia Volpi-Fiorani (insieme a Briatore) già accostata al ramo immobiliare dei Ferrero, specialmente i cinema romani a fondi che fungerebbero da schermo per terzi. Al di là dei conti di Eleven e Farvem, anche una copia della due diligence effettuata sui bilanci della Sampdoria – realizzata l’anno scorso per il gruppo Vialli e poi aggiornata – è in possesso di Vidal, così come dell’agenzia di consulenza Ernst&Young. Entrambi, dunque, possono agire in autonomia in caso di eventuali trattative.