Connettiti con noi

2015

In viaggio con La Milano Blucerchiata: sentirsi a casa anche in Lombardia

Redazione SampNews24

Pubblicato

su

Nonostante la penuria di punti, che nelle ultime tre gare ha permesso alla Sampdoria di guadagnarne soltanto uno contro il Sassuolo, è il tifo che continua a tenere alta la forza del Doria. Quello di casa, sì, ma anche quello che ogni domenica viaggia a suon di «per me non era presto partire la domenica mattina». Un esempio arriva da La Milano Blucerchiata, con la quale ho avuto il piacere di condividere il viaggio in direzione Genova per Sampdoria – Sassuolo e che anche ieri, verso Verona, si è imbarcata direzione Bentegodi sfidando anche il rincaro dei prezzi dei biglietti, contro il quale si sono anche pronunciati in un comunicato stampa infrasettimanale. 

In compagnia delle due alte cariche del gruppo, Alessia Borghi e Gianluca Macis, abbiamo avuto modo di apprezzare l’impegno dell’intero collettivo blucerchiato, che dalla città meneghina segue settimanalmente il momento di aggregazione topico: lo stadio, che sia in casa o che sia in trasferta, a patto che ovviamente l’eccessiva distanza non precluda il viaggio. Ma non solo, perché all’Hotel Experience in Corso Sempione, dove Massimo Ferrero e Sinisa Mihajlovic hanno ricevuto i rispettivi premi per l’undicesima edizione del Torneo Amici dei Bambini, all’ingresso della hall campeggiava la loro sciarpa, ovviamente accompagnata da una rappresentativa del club. Immancabili, quindi, agli eventi di Milano, e d’altronde erano presenti anche alla prima convocazione del Presidente in Lega Calcio, pronti a consegnare una lettera di benvenuto al neo patron blucerchiato.

Recentemente anche la loro festa annuale, presso il Tempio di Bacco in zona Arco della Pace a Milano, ha permesso alla stampa e agli invitati di apprezzare l’organizzazione dell’evento: non solo per la location, ma anche per gli invitati, che annoverano al di là del tesserato Nenad Sakic, anche gli indimenticati Sergio Volpi, Fabrizio Casazza e Luigi Turci. Un drappello blucerchiato che è stato rimpinguato anche dalla presenza di Francesca Mantovani.

Inoltre, come ulteriore pregio da elencare per La Milano Blucerchiata, il club meneghino è riuscito a far confluire al proprio interno anche gli irriducibili tifosi blucerchiati che da decadi occupavano la città lombarda, tifosi di vecchia data che hanno trovato un ottimo connubio con i giovani dell’attuale collettivo, simbolo di aggregazione e di coesione. Un barlume blucerchiato a 200 chilometri di distanza dal centro nevralgico doriano, un momento di unione per tutti i blucerchiati all’interno delle mura di Milano, per condividere la stessa passione quotidianamente e per svegliarsi presto la domenica mattina insieme.

Advertisement