Dioussé al St. Etienne: non era una priorità per la Sampdoria

Torreira Sampdoria Dioussé
© foto www.imagephotoagency.it

Assane Dioussé era entrato nella sfera d’interesse blucerchiata, ora firma con il St. Etienne: non era una priorità della Sampdoria

Assane Dioussé erq entrato nella sfera d’interesse della Sampdoria, ma su di lui c’è sempre stato un bel punto di domanda. A centrocampo c’è un sovraffollamento di elementi e, nel suo ruolo congeniale, Giampaolo ha già tanta alternativa. Non stiamo dicendo che non sarebbe stato un investimento interessante, ma assolutamente non una priorità della dirigenza doriana. Dioussé sarebbe arrivato a fare il vice di Torreira, quando attualmente quel ruolo è ricoperto più o meno egregiamente da Capezzi. Ora la priorità è un’altra: bisogna prima pensare alla difesa. Ed è proprio in questa ottica che la trattativa per Dioussé, se non si fosse accasato al Saint-Etienne, non avrebbe avuto senso: Simic non sarebbe stata più una pedina di scambio così certa. Mancando un innesto sicuro che vada a sostituire Skriniar, la sua permanenza alla Sampdoria è tutto tranne che in discussione. Prima che venga ceduto un altro difensore ne deve entrare uno nuovo: ormai tramontati i vari Meré e Colley, restano in auge il nome di Ferrari e quello di Hinteregger, nonché l’interesse dell’ultimo minuto per Mitrovic.

 

Articolo precedente
Tessiore PrimaveraPrimavera, al via il ritiro: oggi le visite, allenamenti e convocati
Prossimo articolo
praet sampdoriaTre esami per Praet: il responso sul ruolo
  • Miliziano

    Sante parole. Inoltre terrei caldi i 2 centrali giovani, provando a sverginarli per il campionato in corso, possibilmente senza venderli il prossimo anno.