Inter-Sampdoria, partita degli ex: Icardi meglio di Eder, Silvestre attento

icardi
© foto www.imagephotoagency.it

Nelle fila della Sampdoria tanti ex interisti, nelle fila dell’Inter tanti blucerchiati: da Silvestre a Alvarez, da Icardi ad Eder, ma occhio al rossoblù Palacio

Le partite contro l’Inter sono anche le partite degli ex giocatori: essendo molto frequenti gli intrecci di mercato sull’asse Milano-Genova (e non solo per quanto concerne la sponda blucerchiata) ci sono tanti giocatori che in passato avevano indossato la maglia della Sampdoria ed ora si trovano all’Inter e viceversa. Nella rosa attuale, anche se poi non è detto li vedremo tutti impiegati in partita, abbiamo Silvestre, Ricky Alvarez e Dodo (prima all’Inter e ora alla Sampdoria), Eder e Icardi (prima alla Sampdoria poi passati all’Inter). Una regola non scritta del gioco del calcio è spesso quella del gol dell’ex, come se incontrare nuovamente la squadra con cui in passato hai militato, ti mettesse in condizione di rendere meglio e trovare la via della rete più facilmente. Nel caso di specie, ci auguriamo, non accada. Perché l’ipotesi che Alvarez e Dodo arrivino al gol, dalla panchina, è alquanto remota. Mentre a parti invertite, Eder e Icardi è meglio che non siano così pericolosi come sanno essere. Vediamo comunque le statistiche degli ex blucerchiati: Mauro Icardi ha sette precedenti contro i blucerchiati (6 in campionato, 1 in Tim Cup), ha totalizzato quattro gol e un assist in tre vittorie, un pareggio e due sconfitte. Il primo gol, o meglio doppietta, risale al 13/14, la partita terminerà 4-0 in favore della squadra nerazzurra con due reti dell’attaccante argentino. Nel campionato successivo 14/15 ha messe in rete la palla della vittoria per 1-0 e l’ultimo gol risale al campionato 15/16, terza rete della vittoria casalinga per 3-1. Diverso il bilancio di Eder con all’attivo tre partite contro la Sampdoria e un unico gol realizzato, ma non con la maglia dell’Inter addosso. Stesse statistiche per Alvarez e Dodo: nessuna rete contro la loro ex squadra, un’unica partita disputata, per il trequartista all’andata nella vittoria per 1-0, per il terzino nel campionato 15/16 nella sconfitta per 3-1. Per quanto riguarda Silvestre ha dieci precedenti contro l’Inter: quattro vittorie, un pareggio e cinque sconfitte, da lui non ci aspettiamo di trovare dei gol nel suo bilancio in carriera, ma comunque avrebbe più probabilità di arrivare alla rete di quante ne abbiano i due precedentemente citati. Nel capitolo ex, ma in questo caso rossoblù, un cliente a cui la Sampdoria dovrà fare sempre debita attezione è Rodrigo Palacio: dodici partite disputate contro la Sampdoria, sette vittorie, due pareggi e tre sconfitte, con quattro reti all’attivo e cinque assist è un borsino personale di tutto rispetto. Non ha mai trovato la rete quando giocava al Genoa, in compenso ha realizzato tre assist, ma una volta passato all’Inter ha spesso messo nel sacco la palla: la stagione 12/13 lo vede assoluto protagonista con tre delle cinque reti messe a segno dall’Inter nell’andata e nel ritorno di campionato. L’ultima rete realizzata risale però al 13/14 nella partita vinta per 4-0 dove ha mandato in gol per ben due volte Mauro Icardi.