Juventus-Sampdoria 5-0, le pagelle: Skriniar ingenuo, Brignoli bombardato

© foto www.imagephotoagency.it

Brignoli 5,5: Debutto in Serie A per il portiere di proprietà della Juventus. Le prime due conclusioni finiscono in porta senza colpe, ma su altri due tentativi di Dybala si esalta con parate plastiche mostrando ottimi riflessi. Uscite non sempre pulitissime e 5 gol presi non possono purtroppo portargli la sufficienza.

Skriniar 5: Parte bello convinto, forse un po’ troppo perché la sua gara dura appena 13′. L’entrata su Mandzukic che provoca il rigore e gli costa il rosso è abbastanza ingenua anche se il provvedimento a norma di regolamento è ineccepibile.

Silvestre 5: Ogni azione della Juve finisce con un tiro, il merito è sempre suo che tiene in gioco qualsiasi giocatore in bianconero graviti attorno all’area di rigore.

Diakité 5,5: Nella disgraziata difesa blucerchiata quello che demerita meno del trio. Unico che ferma con energia le sortite offensive bianconere, in particolare su Pogba, particolarmente ispirato ma frenato spesso sul più bello.

Sala 5: Titolare al posto di De Silvestri, non si avvicina minimamente a livello di corsa, spirito di sacrificio e cuore che solitamente il numero 29 mette in campo. Evra fa quello che vuole a sinistra, e non arriva mai una sua sgroppata in avanti.

Dal 9’st Ranocchia 5,5: Torna in campo dopo due gare consecutive ma la solidità difensiva non viene intaccata, tanto che la Samp nella ripresa ne prende altri 2. Si chiude così la sua avventura alla Samp, discretamente male come tutta la stagione blucerchiata.

Barreto 5: Tocca due palloni in tutto il primo tempo e fa un tiro in porta spedendolo nel settore ospiti dove una cinquantina di tifosi raccoglie la sfera come omaggio del pessimo spettacolo offerto.

Krsticic 5: Tiene in gioco Evra sul gol dell’1-0, il resto della partita sparisce dal campo totalmente sovrastato dai bianconeri.

Dodô 5,5: Probabilmente l’ultima apparizione in blucerchiato per l’esterno brasiliano, che chiude con una prova piuttosto anonima.

Correa 5,5: Unico che prova qualche sortita offensiva senza troppo successo, la difesa bianconera gioca altissima e lo prende sempre subito.

Dal 30’st Soriano sv: Un quarto d’ora per chiudere la stagione dove ferma un contropiede bianconero e poco altro, finale di stagione da incubo per il numero 21.

Alvarez 5,5: Il rosso a Skriniar lo costringe a una partita da mezz’ala. Non è il suo ruolo e si vede. Prova il gol direttamente da calcio d’angolo ma Neto gli nega la gioia nonostante la grande conclusione.

Quagliarella 5,5: È il penultimo test per la difesa della Nazionale in vista di Euro 2016: gli Azzurri lo passano a pieni voti, Fabio la prende raramente riuscendo a combinare ben poco.

Dal 40’st Ponce sv: 5 minuti di Serie A per il giovane venezuelano, il futuro è tutto dalla sua parte, ci saranno sicuramente altre occasioni per vederlo in campo. 

Montella 4,5: A Torino con orgoglio e dignità aveva detto, e i primi minuti sembravano un ottimo biglietto da visita: Samp spigliata e in avanti senza paura. Dopo il primo gol preso la truppa blucerchiata è tornata quella massa informe vista nelle ultime giornate. 

Articolo precedente
Stagione amara, finale amaro: la Juve cala la manita sulla Samp
Prossimo articolo
Dybala: «Lavorato tutta la settimana per vincere oggi»