Krsticic sicuro: «Samp, l’Europa è possibile. Ramirez mi ha colpito»

krsticic sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Esclusiva SampNews24 – L’ex centrocampista della Sampdoria, ora alla Stella Rossa, analizza il momento d’oro dei blucerchiati e fissa l’obiettivo Europa

«Continuiamo così e andiamo in Europa perché lo meritiamo. Sempre forza Samp!». Bastano queste semplici parole per descrivere lo straordinario e immutato rapporto tra Nenad Krsticic e la Sampdoria. Il centrocampista serbo ha seguito da Belgrado il Derby della Lanterna di sabato sera e gioito per la vittoria blucerchiata, come testimoniato sul proprio profilo Instagram. I tre punti non fanno altro che rendere più labile il confine tra sogno e realtà, l’Europa League è un obiettivo concreto a suo avviso: «L’inizio è stato ottimo, la Serie A è migliorata molto quest’anno e stare al sesto posto con rivali di un certo livello rappresenta un ottimo punto di partenza. Si nota il lavoro del mister, che è preparato e per questo ha creato un gruppo solido che sa vincere anche quando gioca meno bene. La qualità c’è, si può arrivare in Europa League».

«Comunque mi aspettavo tutto questo. Il mercato estivo è stato eccellente. Oltre alla base della stagione precedente, sono arrivati alcuni ottimi giocatori che hanno migliorato le prestazioni della squadra. Ramirez è tanta roba, mi ha colpito molto. In generale, ammiro molto Quagliarella, Torreira e Viviano. Ripeto però che tutta la squadra mi sta sorprendendo». Krsticic è convinto che le voci sulle possibili uscite non cambieranno le carte in tavola: «Sarà semplice trattenere i giocatori più forti nel prossimo campionato perché per loro sarà difficile andarsene dalla Sampdoria in estate. Con questi tifosi e questa società si sta benissimo, penso che rimarranno. Anche a gennaio la rosa dovrà restare così, non dovrà essere toccato nulla».

Primo posto in classifica con la Stella Rossa, un girone di Europa League che volge al meglio dopo lo storico pareggio contro l’Arsenal e la convocazione in nazionale. La carriera di Krsticic ha finalmente preso il volo: «Sono soddisfatto perché era da 10 anni che la Stella Rossa non si qualificava per una manifestazione internazionale, siamo messi bene e possiamo passare il turno. In più sono tornato in nazionale, che è il sogno di qualsiasi giocatore». Infine una promessa per i tifosi doriani: «Tornerò a Genova con la mia famiglia per la partita del 17 dicembre contro il Sassuolo. Qui in Serbia il campionato finisce il 13 dicembre, dunque sarò allo stadio».