Sampdoria, puoi svoltare: a novembre la prova di maturità

Sampdoria quote
© foto Valentina Martini

Il mese di novembre si condenserà tutto negli ultimi dieci giorni: tre impegni per confermare identità, classifica e obiettivi

Un mese fa, a inizio ottobre, dichiarammo: «Ottobre, non ti temo». Potevano sembrare 30 giorni in salita per la Sampdoria che, contro ogni aspettativa, è riuscita a tenere la sua classifica invariata e mettere in campo buonissime prestazioni, oltre a conquistare il sesto posto solitario a quattro punti di distacco dal Milan. Ha subito una sola sconfitta, a San Siro contro l’Inter, ha realizzato tre vittorie larghe e convincenti con Atalanta, Crotone e Chievo Verona. Nove punti conquistati nel mese di Halloween e altri tre a inizio novembre grazie alla vittoria nel Derby della Lanterna. Ora per i blucerchiati, al netto dei nazionali, ci saranno due settimane di preparazione in vista degli impegni di fine mese. La sosta cade perfetta per dare modo a Giampaolo di preparare a dovere le prossime due partite di campionato e Coppa Italia.

La Sampdoria in dieci giorni, dal 19 al 28 novembre, avrà tre sfide chiave: due per il mantenimento di questa sontuosa classifica in campionato, una per continuare il cammino di Coppa Italia. La prima gara in programma sarà il match casalingo contro i bianconeri. La Juventus appare quantomeno diversa rispetto alla compagine carrarmato della scorsa stagione. Non facciamoci ingannare dalle parole, resta sempre una squadra forte e temibile, ma è più facile bucare la sua difesa rispetto al campionato 2016/17. Dopo i bianconeri c’è la trasferta impegnativa di Bologna: i felsinei non stanno fisicamente benissimo, hanno subito un 3-2 incredibile dal Crotone e hanno l’esigenza di migliorare la loro classifica: questa gara può trasformarsi in poco tempo in un incubo stile Udinese, per questo motivo andrà affrontata con più attenzione di quella che si dovrebbe prestare.

Il mese si chiude con il quarto turno di Coppa Italia contro il Pescara che, in una certa misura, condizionerà anche il cammino in campionato. Non tanto per la prosecuzione nella competizione, cosa fondamentale perché la Tim Cup va onorata e bisogna provare ad arrivare in fondo visto che è una porta per l’Europa League, ma anche perché una sconfitta determinerebbe la conferma di Sampdoria-Roma, recupero della terza giornata, al 13 dicembre tra Cagliari-Sampdoria e Sampdoria-Sassuolo. Diversamente la gara verrebbe traslata nel mese di gennaio. Novembre si concentra tutto nell’ultima settimana, ma sarà fondamentale per dare continuità al cammino intrapreso che, a dicembre, potrebbe avere solo due big, Napoli e Lazio, da affrontare prima di chiudere il girone di andata.