La Chapecoense fa resistenza: «Vogliamo tenere Jandrei»

jandrei
© foto Wikimedia Commons

Il presidente della Chapecoense gela la Sampdoria: «Non è stato trovato un accordo soddisfacente, vogliamo tenere Jandrei»

La questione Jandrei continua a tenere con il fiato sospeso la Sampdoria, ancora a secco di un vero numero 1 cui affidare la porta blucerchiata per la prossima stagione: sebbene da giorni sia in Italia che in Brasile si parli di accordo praticamente trovato fra la società di Corte Lambruschini e la Chapecoense – e lo stesso portiere si sia detto entusiasta di vestire la maglia doriana -, a gettare un po’ di benzina sul fuoco ci ha pensato il presidente della squadra brasiliana, Plínio David De Nês. Il numero uno dei verdi ha infatti rilasciato le seguenti dichiarazioni, raccolte da Diário Catarinense: «La trattativa non si è ancora sbloccata perché non si è  raggiunto un accordo soddisfacente da ambo le parti. La nostra intenzione è chiara: tenere Jandrei alla Chapecoense». Parole forti, che però potrebbero però significare solo un po’ di pre-tattica: la Sampdoria ha in realtà soddisfatto la domanda della Chapecoense, arrivando ad offrire i 3 milioni richiesti: l’intenzione del club brasiliano potrebbe dunque essere quella di tirare un po’ la corda per scucire qualcosa in più alla Samp, o di trattenere il portiere in rosa fin quando non sarà trovato il sostituto.

Articolo precedente
Samp ingleseCampagna abbonamenti 2017/18: Samp diffidata da Movimento Consumatori
Prossimo articolo
È fatta per Jankto: tutti i dettagli