La quarantena di Jankto: «Per fortuna c’è David»

jankto Milan sampdoria highlights
© foto www.imagephotoagency.it

La quarantena di Jankto e Marketa: «Giochiamo il più possibile con il piccolo David, non possiamo essere tristi con lui»

Tutti i giocatori della Sampdoria sono attualmente costretti a casa, in quarantena, dati i numerosi casi di Coronavirus scoppiati all’interno del club. Una situazione che per Jakub Jankto viene alleviata dall’essere circondato dai propri cari, la compagna Marketa e il figlio David, nato l’anno scorso: «Gioco il più possibile con il piccolo David, naturalmente seguiamo rigorose misure igieniche. Quando va a dormire, giochiamo con Marketa, guardiamo film e serie o accendiamo la Playstation. David ci fa ridere. Ogni momento è fantastico. È bello che almeno stiamo tutti insieme e proviamo a fare le cose come al solito. L’unica cosa che manca è il non poter uscire… Il supporto reciproco è molto importante e aiuta. Soprattutto di fronte a David, non possiamo dimostrare di essere tristi».

Prima di tornare ad allenarsi a Bogliasco con i compagni, passerà del tempo: «Ci sentiamo principalmente sui social network. Siamo tutti in quarantena. La situazione sta peggiorando, quindi non si possono ancora fare stime a riguardo. Comunque sono un professionista, quindi cerco di tenermi in forma nelle possibilità che lo stare in casa mi offre. Cerco di rinforzarmi». Anche se Jankto avrebbe dovuto prendere parte agli Europei in estate con la sua Repubblica Ceca, adesso il calcio passa in secondo piano: «Rinvio Euro 2020? Sarò onesto, ciò che mi interessa è che l’orrore possa essere fermato qui, in modo che non ci siano più infetti o addirittura morti. Il calcio e lo sport sono ormai all’ultimo posto», ha concluso Jankto a sport.cz.

View this post on Instagram

Happy Valentine's day. ❤️

A post shared by Jakub Jankto (@jakubjanktojr) on