La Samp del futuro? Gli indizi arrivano da Parma

Defrel, saponara, Tonelli, Tavares
© foto www.imagephotoagency.it

Si tirano le somme in casa Sampdoria: Defrel vale il riscatto; Tonelli, Tavares e Saponara faranno ritorno alle squadre di origine

È tempo di bilanci e di responsi. Tramontato il sogno Europa League, alla squadra di Marco Giampaolo è rimasto solo da migliorare il piazzamento in classifica e il punteggio della scorsa stagione. L’ultimatum del tecnico doriano – fare il salto di qualità o le strade si divideranno – ha spaventato un po’ i tifosi, ma non è l’unica situazione d’incertezza in casa Sampdoria. Ci sono diversi i calciatori in bilico, la cui conferma è legata al rendimento di queste ultime giornate. Uno di quelli che sembrava destinato a lasciare Genova è Gregoire Defrel. Sembrava, perché le ultime prestazioni – Parma su tutte – hanno mutato l’opinione del club. Prima dell’incidente in macchina, i 12 milioni e 750mila euro di riscatto sembravano un cifra folle per l’attaccante francese; ora che è arrivato in doppia cifra, si è reinventato trequartista e ha ritrovato un ottimo stato di forma sembrano un piccolo prezzo da pagare.

Destinati a far ritorno nelle rispettive squadre di appartenenza invece sono Lorenzo Tonelli, Junior Tavares e Riccardo Saponara. Il difensore centrale non maturerà il numero di presenze necessarie al riscatto obbligatorio e farà ritorno a Napoli. Pesano molto le ultime prestazioni, soprattutto quella contro la Lazio, e lo stato di forma mai perfetto in cui versa il giocatore, cosa che fa considerare i 7,5 milioni di euro una spesa troppo elevata. Il terzino brasiliano non è mai stato preso realmente in considerazione da Giampaolo e già nel mercato invernale era stato ventilato un suo rientro in patria, cosa che avverà a fine stagione. Stesso discorso per Saponara che, complice qualche infortunio di troppo, non è riuscito ad imporsi e farà ritorno a Firenze. I 9 milioni di euro del riscatto sono decisamente elevati per un giocatore che ha al suo attivo solo 2 gol e 4 assist in stagione e l’esclusione contro il Parma è un chiaro segnale dell’idea della società.