Lacuna terzini, soluzioni di ripiego: come si muove la Sampdoria

© foto www.imagephotoagency.it

L’assenza di Augello, fuori per squalifica, riporta in auge un problema noto già dalla fine del mercato: l’assenza di terzini di riserva

Bartosz Bereszynski e Tommaso Augello non potranno prendersi un giorno di riposo, infortunarsi, farsi squalificare o avere cali di concentrazione. Questo è quello che la Sampdoria ha ben chiaro in vista della partita contro il Bologna. L’assenza di riserve di livello si è percepita già contro il Cagliari e le soluzioni di ripiego non sembrano convincere.

Sebbene giocare con un uomo in meno sia costato tanto alla Sampdoria in termini di rendimento, anche dover spostare Bereszynski sulla sinistra (ruolo che comunque copre in nazionale) e far scalare Antonio Candreva a destra non è una soluzione che sarà attuabile ogni volta in cui uno dei titolari sarà indisponibile. È ovvia che due riserve ci sono: Vasco Regini a sinistra e Alex Ferrari a destra, ma la sensazione è che soprattutto a destra si dovrà intervenire sul mercato di gennaio.