L’amore di Walter Nudo: «Mi basta la Samp per emozionarmi»

Nudo Sampdoria
© foto SampNews24

Mattatore dei reality show e grandissimo tifoso blucerchiato: Walter Nudo racconta la sua passione per la Sampdoria

Dal Canada a Genova a soli otto anni, la vittoria all’Isola dei Famosi nel 2003 e la doppietta con il Grande Fratello VIP pochi mesi fa. La carriera televisiva di Walter Nudo è costellata di successi grazie ai reality show che gli hanno conferito enorme fama, ma della sua vita privata conosciamo ben poco. Non è però un segreto il suo amore per la Sampdoria, rafforzato in tutti questi anni nonostante la lontananza dai colori blucerchiati e dal “Ferraris”. Lo stesso “Ferraris” che ha riscoperto il 26 dicembre scorso, in occasione della partita del Boxing Day contro il Chievo.

In tribuna con il figlio, Nudo ha sfoggiato la sua passione per la formazione doriana: «Adesso seguo meno il calcio, mi basta però vedere la maglia blucerchiata per emozionarmi: quello per il Doria sarà un amore unico e indissolubile. Genova è un città all’apparenza chiusa, ma che dona il cuore quando si apre: la tragedia di ponte Morandi è stata una catastrofe ma i genovesi sono forti e si rialzeranno anche questa volta. Guardavo la partita in Gradinata Sud tra gli Ultras Tito. Ero a Berna per la finale amara di Coppa delle Coppe con il Barcelona, poi nel 1991 la gioia più grande: lo Scudetto vinto dopo aver battuto il Lecce. Io c’ero – conclude Nudo ai microfoni di Samp TV. Ricordo mio zio, doriano dal 1946, piangere di gioia quel giorno».