L’appello di Tessiore: «Ho il Coronavirus. Noi giovani non siamo immuni»

Coronavirus Tessiore
© foto SampNews24

Il centrocampista della Vis Pesaro Tessiore, in prestito dalla Sampdoria, ha mandato un messaggio in merito al Coronavirus

Andrea Tessiore è risultato positivo al Coronavirus e ha voluto lanciare un messaggio ai giovani che snobbano l’attuale emergenza in Italia: «Sto bene e al momento non ho sintomi, ho voluto rendere pubblica la mia condizione per dire una cosa fondamentale sopratutto ai più giovani. Noi non siamo immuni, pensateci bene. Potremmo correre meno pericoli, ma essere allo stesso tempo un veicolo di contagio pericoloso per chi è più debole. Martedì scorso ho scoperto che una mia vicina stava poco bene e sono andato da lei ad aiutarla, dopo due giorni mi è venuta la febbre e mi hanno comunicato che la signora era ricoverata per Coronavirus».

«Per questo non appena ho avuto il minimo sospetto mi sono messo in isolamento, in attesa del tampone che ho fatto lunedì. Ci tengo a ringraziare il personale medico, a cui va tutta la mia più grande riconoscenza per il lavoro che sta facendo, mi ha ripetuto più volte che il problema è epidemiologico. Bisogna evitare il contagio, è necessario che tutti lo capiscano. Anche i più giovani come me, anche chi ancora sta facendo una vita normale pur essendo sospetto di infezione. Restate a casa e impediamo tutti insieme che il virus si diffonda», ha concluso il centrocampista della Vis Pesaro, in prestito dalla Sampdoria.