Sampdoria, senti Laurini: «La Fiorentina è tutta un’altra cosa»

Laurini Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Laurini, la Sampdoria è già alle spalle: «Ero vicino ai blucerchiati, poi mi ha chiamato il mio agente. Per storia e tifo, la Fiorentina è un’altra cosa»

La Sampdoria lo seguiva da tutta l’estate, ma alla fine il suo arrivo a Genova non si è concretizzato. Vincent Laurini aspettava solo una chiamata, per fare le valigie e andare via da Empoli, ma il posto che gli avrebbe permesso di essere accolto in blucerchiato, non si è mai liberato: Bartosz Bereszynski, a suon di buone prestazioni, è riuscito a conquistare la fiducia di tecnico e società, arrivando a guadagnarsi un posto da titolare sulla fascia destra a scapito di Jacopo Sala. Il terzino francese, a sorpresa, negli ultimi giorni di mercato si è accasato alla Fiorentina e non sembra rimpiangere per nulla il suo mancato trasferimento alla corte di Marco Giampaolo: «Avevo quasi chiuso con la Sampdoria, poi il mio procuratore mi ha detto: “Vieni a Firenze”. Pensavo mi prendesse in giro – ha ricordato Laurini ai microfoni di Radio Toscana -, e invece non era così. La Fiorentina, con tutto il rispetto, è un’altra cosa in termini di storia e tifo rispetto alla Samp. Adesso voglio dimostrare di poter stare in questa squadra».

Articolo precedente
pozzi sampdoriaPozzi, gol e umiltà: l’ex Sampdoria ricomincia dalla Serie D
Prossimo articolo
schick bogliascoSchick e gli stipendi: «Lo Sparta Praga mi offrì troppo poco e andai alla Samp»