Connettiti con noi

News

L’eredità di Spadafora, ministro controverso nel momento più complicato dello sport

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

In attesa delle riforme il ministro Spadafora conclude il suo mandato, dopo i mesi più difficile dello sport italiano dal dopoguerra

Rimarranno le dichiarazioni spesso contro corrente, le polemiche social con Cristiano Ronaldo e una riforma dello sport (5 decreti) in attesa del via libera entro il 28 febbraio. Vincenzo Spadafora conclude il suo mandato da ministro per le politiche giovanili e dello Sport.

E la sensazione – più o meno condivisa – è che negli ultimi mesi abbia dovuto scalare un 4mila senza corde, piccozza e ramponi. Nel momento di massima crisi del calcio, e dello sport italiano – in ginocchio causa Covid-19 – la politica italiana non è riuscita a dare risposte adeguate, garanzie tempestive o soluzioni mirate a breve o medio termine, chiudendo spesso i battenti o rinunciando a priori, invece di provare a salvare il salvabile. 

LEGGI L’ANALISI COMPLETA SU CALCIONEWS24