L’immunologo Le Foche: «Sì al calcio. Ecco cosa servirà»

serie A stadio ferrari sampdoria verona
© foto www.imagephotoagency.it

L’immunologo Le Foche tifa per la ripresa della Serie A: «Abbiamo un bisogno estremo di normalità. Servono regole ferree, tamponi rapidi e controlli»

Anche tra i medici, c’è chi è propenso per una ripresa della Serie A e del calcio in generale. Tra questi, l’immunologo Francesco Le Foche, che ai taccuini de Il Corriere dello Sport ha aperto al tornare in campo: «Dobbiamo rientrare nella normalità. Il calcio e le attività ludiche fanno parte della normalità. Ne abbiamo un bisogno estremo. Germania da esempio? Certo, anche perché lo stanno facendo con grande pragmatismo, ma con tutta la rigidità e la prudenza necessarie».

«È una personale convinzione – precisa Le Foche – giusto riaprire, ma prevedendo regole ferree. Con tamponi rapidi possiamo ripartire. Servono controlli prima di ogni gara e durante la settimana. In ogni metropolitana comunque ci sono più rischi che in un campo di calcio. Il rischio zero non ci sarà per molti mesi, però si deve passare nella cruna dell’ago con la responsabilità di tutti i soggetti».