Lucas Martínez, il gioiello della cantera del River Plate – VIDEO

Martinez Sampdoria
© foto Wikimedia Commons

Lucas Martínez, il nuovo difensore che piace alla Sampdoria: la scheda tecnica

Alla prima stagione tra i grandi, Lucas Martínez Quarta ha stupito tutti per rendimento e personalità. Ventuno anni appena compiuti, ma freddezza da vendere: è per questo che la Sampdoria, da settimane alla ricerca di un difensore in grado di sostituire Milan Skriniar, ha avanzato un’offerta per il centrale del River Plate. I 5 milioni di euro messi sul piatto da Massimo Ferrero, però, non sono bastati a convincere gli argentini, che invece chiedono il pagamento dell’intera clausola rescissoria inserita nel contratto del giocatore (15 milioni). In attesa di nuovi sviluppi nella trattativa – con i blucerchiati che, nel frattempo, stanno lavorando su altri nomi come Colley, Ferrari e Rossettini -, andiamo a vedere chi è il nuovo nome di mercato che stuzzica la Samp, sempre brava a scovare talenti esteri e a farli maturare qui a Genova.

Se qui in Italia, probabilmente, è sconosciuto ai più, in Argentina Lucas Martínez ha già una discreta fama. Scoperto all’età di 16 anni dal River e cresciuto – insieme a Sebastian Driussi, altro obiettivo di mercato del Doria durante i mesi scorsi – nella prolifica cantera dei milionarios, il classe ’96 ha debuttato nella massima serie argentina solamente a novembre dello scorso anno, anche se era già stato convocato in prima squadra in alcune occasioni. Destro di piede, forte di testa, Martínez si presenta sulla carta – ma anche in campo – come un difensore completo: 183cm di altezza, bravo nell’anticipo e rapido, ma soprattutto dotato tecnicamente, proprio come piace a mister Giampaolo. Abile nello stretto e a costruire l’azione da dietro, ma la sua specialità sono i lanci lunghi, che mette precisi sulla testa degli attaccanti. Da novembre in poi, mister Gallardo non lo ha più tolto dal campo o quasi: titolarità conquistata fino alla fine del campionato, con il lusso di ben due gol decisivi in Copa Libertadores, competizione per la quale il River Plate sta ancora lottando e in cui Martínez ha collezionato quattro presenze da titolare. Insomma, un interessante prospetto, che – se dovesse arrivare – non farebbe certo rimpiangere il mancato approdo alla Sampdoria di Jorge Meré. Il suo idolo si chiama Sergio Ramos, ma subito dietro si piazza il suo compagno di squadra Jonathan Maidana, vero punto di riferimento per lui.

Articolo precedente
Sampdoria DublinoViaggio terminato: la Sampdoria è a Dublino!
Prossimo articolo
Manchester United-SampdoriaSampdoria, per i bookmakers non c’è storia: passa il Manchester United