Lucchini, che malinconia: «Alla Samp ho lasciato un pezzo di cuore»

Lucchini Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Lucchini dice la sua su Milan-Sampdoria: «A Genova ho lasciato un pezzo di cuore. Domenica partita equilibrata, la Samp ha il vantaggio di essere più fresca»

Durante gli anni di militanza alla Sampdoria ha formato una solida coppia difensiva con Daniele Gastaldello, specialmente nell’anno della qualificazione dei blucerchiati ai preliminari di Champions, stagione in cui quella doriana risultò essere la difesa meno battuta d’Europa fra le mura amiche. Adesso, dopo il ritiro, Stefano Lucchini si è dedicato al mestiere dell’allenatore, ma continua a seguire la Samp anche da lontano. Radio Rossonera ha contattato l’ex centrale per avere un’opinione sulla partita in programma domani sera a “San Siro” fra Milan e Sampdoria, anche se Lucchini ha messo subito le cose in chiaro riguardo i sentimenti: «Sarà una bella partita, sono due squadre forti, però… alla Sampdoria io ho lasciato un pezzo di cuore».

Concentrandosi invece sui contenuti tecnici, l’ex difensore prevede una gara molto equilibrata, fra due squadre che non si accontenteranno di spartirsi la posta ma che cercheranno entrambe i tre punti: «Sicuramente – ha continuato Lucchini – sarà una partita molto equilibrata, una gara che ha un obiettivo importante, perché si affacciano tutte e due sull’Europa. Dipende anche come il Milan avrà recuperato dall’impegno di coppa. Secondo me sarà una partita ben bilanciata, il Milan avrà l’entusiasmo per la vittoria contro il Ludogorets, ma la Sampdoria avrà il vantaggio di avere avuto la settimana intera per lavorare e quindi a livello fisico in questo momento magari potrà essere avvantaggiata».