La Sampdoria e il merchandising contraffatto: le truffe online

© foto www.imagephotoagency.it

Addentrandoci nel mondo degli acquisti online abbiamo trovato numerosi profili dedicati alla vendita di maglie da calcio: attenzione alle truffe

Gli appassionati di collezionismo, ma soprattutto i tifosi sfegatati della propria squadra del cuore, sono soliti acquistare materiale griffato: tazze, cuscini, penne e maglie da gioco che, di stagione in stagione, si rinnovano. Anche la Sampdoria e il suo sponsor tecnico Joma, tramite il sito ufficiale del punto vendita blucerchiato, hanno in vendita tutti i kit della stagione 2016/17, spesso con sconti per chi utilizza proprio i canali online. Quello di cui vogliamo mettervi a conoscenza è una rete di pagine su Instagram, ma anche Facebook, per non parlare del circuito Ebay, dove sedicenti venditori propongono l’acquisto di maglie più o meno visibilmente contraffatte: i dettagli fanno la differenza, nei casi in cui non siano dozzinali, ma essere raggirati è facile.

Evidentemente i prezzi proposti da questi venditori, rispetto a quelli reali, sembrano estremamente vantaggiosi ma è evidente che, quello che si va ad acquistare, non è materiale ufficiale UC Sampdoria. Su Instagram ci sono decine di profili di questo tipo, con prezzi vari e vario materiale acquistabile, se poi ci si sposta su e-bay, la situazione è forse più controllata per quanto riguarda la maglie delle recenti stagioni, ma una palude se si va a cercare le maglie da collezionismo. In questo settore i prezzi lievitano vertiginosamente anche oltre i 500,00€ per una match worn: per questo motivo, prima di acquistare, accertatevi sempre delle referenze del venditore.