Majer cambia idea e liquida la Samp: la ricostruzione

Majer Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria deve rinunciare all’acquisto di Majer dalla Lokomotiva Zagabria: due i motivi che hanno fatto naufragare la trattativa

Una trattativa lunga più di un anno gettata al vento in un paio di giorni. Può essere così riassunta la vicenda che ha visto la Sampdoria e Lovro Majer passare da un’euforica e speranzosa vicinanza a un’inaspettata quanto inevitabile lontananza. C’era l’accordo con la Lokomotiva Zagabria sulla base di 6,5 milioni di euro più uno di bonus, c’era l’accordo con il trequartista classe ’98 per un quinquennale da 500mila euro a stagione. Poi qualcosa si è rotto: la società croata ha sfruttato lo stallo dell’operazione nel fine settimana, dovuto all’attesa di limare qualche dettaglio per poi definire ufficialmente il passaggio del giocatore in blucerchiato, e ha fatto di tutto per convincere Majer ad accettare invece la proposta della Dinamo Zagabria. Missione compiuta, stando alle dichiarazioni pubbliche rilasciate nella tarda serata di ieri: «È vero, vado alla Dinamo, questo è il mio sogno».

Al sogno crediamo, un po’ meno a ciò che gli ha permesso di materializzarsi, di divenire realtà. Lokomotiva e Dinamo sono da sempre legate da un indissolubile rapporto di cooperazione: la prima si impegna a scovare talenti, la seconda li compra a basso costo (aggiungendo bonus o percentuali sulla futura rivendita) vantando la priorità sulla concorrenza estera, in questo caso di Newcastle e soprattutto Sampdoria. E così è stato. Le persone intorno a Majer gli hanno fatto credere che approdare in Serie A sarebbe stato un po’ come bruciare le tappe, lanciarsi in un mondo ancora sconosciuto per cui non si prova altro sentimento se non la paura. Il talento è cristallino e non va messo in discussione, probabilmente troppo acerbo per reggere una pressione tanto elevata e affossare la “politica”. Altro che numero 10…

Articolo precedente
Colley SampdoriaColley non è a rischio: il Genk deve trovare un sostituto
Prossimo articolo
Berisha SampdoriaBerisha, a breve la risposta definitiva: la situazione